Tavola perfetta? Ecco la guida

In questa pratica guida essenziale per una tavola perfetta ti forniremo alcuni utili consigli per una mise en place impeccabile, soprattutto, se intendi fare una bella figura in occasione di un evento speciale.
Una tavola perfettamente apparecchiata è sinonimo di buon gusto e di armonia: esistono alcune semplici regole per far sì che tutti gli elementi a tavola siano in perfetta sintonia tra loro.

Tavola apparecchiata da cerimonia molto elegante

Tavola elegante

TAVOLA

La tavola può essere quadrata, rettangolare oppure rotonda purché sia adeguata al numero di commensali presenti al banchetto.
Devi tenere bene a mente che ogni persona deve avere a disposizione circa 50/60 cm di spazio per potersi sentire a proprio agio nei movimenti.

CENTROTAVOLA

Anche l’occhio vuole la sua parte, per cui è davvero una bella idea posizionare al centro del banchetto un creativo centrotavola.
Le composizioni di fiori e di frutta disposti in modo artistico vanno bene mentre per una serata particolarmente romantica e raffinata la scelta ideale è collocare sulla tavola una coppia di candelieri.
Bisogna soltanto prestare attenzione ad alcuni particolari: i centrotavola devono essere poco ingombranti in modo da non ostacolare la visuale e le conversazioni tra commensali.
Nel caso dei candelabri, ricorda che devi accenderli solo dopo il tramonto e che devono essere alti in modo che la fiamma ondeggiante non sia allo stesso livello degli occhi.

SEGNAPOSTO

Se gli invitati sono numerosi è buona norma posizionare dinanzi ad ogni coperto un cartellino con il nome del commensale.
In questo modo si sottraggono gli ospiti dall’imbarazzo legato alla scelta del posto.

Tavola apparecchiata in modo elegante e romantico con segnaposto un bocciolo di rosa

Tavola romantica

TOVAGLIA

Una bella tovaglia è il cuore di qualsiasi apparecchiatura e in questa guida essenziale per una tavola perfetta ti suggeriamo la più adatta per ogni occasione.
Per rendere la tavola perfetta è opportuno mantenere una sorta di equilibrio cromatico.
Sia che tu propenda per le tinte uniche piuttosto che per le fantasie, l’importante è non peccare di scarsa raffinatezza.
Per un’occasione “formale” i colori beige o grigio sono perfetti, mentre, se si tratta di una cena con parenti, amici o colleghi puoi orientarti su tinte tenui color pastello come l’azzurro, il rosa antico o il verde acqua.
Evita i tessuti sintetici che sono davvero poco piacevoli al tatto e punta su una tovaglia in lino o cotone, naturalmente, ben stirata.
Assicurati che sia disposta in modo uniforme lungo l’intero perimetro del tavolo.
La tovaglia non deve essere né troppo corta né eccessivamente lunga (la misura giusta della caduta oltre il bordo del tavolo è di 30/40 cm).
Un ultimo consiglio è quello di stendere sotto la tovaglia una sorta di panno protettivo per preservare il legno o il marmo della tavola dal calore di alcuni piatti e da eventuali urti.

TOVAGLIOLI

I tovaglioli dovrebbero essere, teoricamente, abbinati al tessuto e al colore della tovaglia.
Ricorda di piegarli al centro del piatto oppure posizionati dal lato della forchetta ossia a sinistra del piatto (mai sotto le posate).
E’ meglio scegliere tovaglioli quadrati con dimensioni 40 x 40 cm. Cerca di evitare quelli di carta, a meno che non si tratti di un buffet oppure di un aperitivo.
Le piegature artistiche sono sconsigliate sia per motivi igienici che per il bon ton.
Preferisci le pieghe a triangolo oppure a rettangolo, tenendo ben a mente che la semplicità è sinonimo di eleganza.

POSATE

Nonostante vi siano pareri piuttosto discordanti al riguardo, il galateo richiede che a tavola sia presente una forchetta per ogni pietanza servita.
Le forchette devono essere rigorosamente posizionate alla sinistra del piatto e i coltelli a destra (se è previsto il cucchiaio va posto alle destra del coltello).
Ricorda di posizionare le forchette con i rebbi verso l’alto e i coltelli con la lama verso il piatto.
Le posate da dessert (solitamente una piccola forchetta per la torta, un cucchiaino dessert e un coltellino) vanno posizionate orizzontalmente davanti al sottopiatto.
I loro manici seguiranno la medesima logica, ossia forchettina con manico a sinistra e coltellino e cucchiaino con il manico rivolto a destra.

PIATTI

Se intendi rendere la vostra tavola più chic non puoi rinunciare ai sottopiatti su cui poggiare i piatti (rigorosamente coordinati tra loro).
I sottopiatti devono restare a tavola fino al termine della cena/pranzo e devono essere disposti ad uguale distanza l’uno dall’altro.
Un sottopiatto non va mai presentato da solo ma deve contenere almeno un piatto piano.
L’ordine dei piatti segue l’entrata delle portate: sopra il piatto piano va posizionato il piattino se il menù prevede un antipasto, oppure il piatto fondo se il pranzo inizia con il primo piatto.

BICCHIERI

Sempre secondo il galateo i bicchieri vanno posizionati obliquamente sempre sulla destra (deve esserci almeno un bicchiere per l’acqua e uno per il vino ma non più di quattro).
Opta sempre per quelli a forma di calice, possibilmente in cristallo o in vetro trasparenti.
Ricorda che il bicchiere più alto va posto più lontano rispetto a quello più basso.
Se proprio vogliamo essere precisi c’è da dire che per il vino rosso è preferibile scegliere un calice più bombato mentre per quello bianco vanno benissimo quelli più bassi e stretti.
Se a tavola abbiamo la presenza di flûte, vanno posti dietro i tre bicchieri principali.
Una raccomandazione: nemmeno nelle occasioni più formali bisogna tenere i calici girati ma devono essere sempre rivolti verso l’alto.

OGGETTI VARI

Per concludere, durante una cena formale devi posizionare una saliera e un macinapepe ogni due piatti mentre il pane va servito in appositi piattini a sinistra del piatto dinanzi alle forchette.
Se l’occasione è informale puoi usare una sola saliera ed un unico macinapepe e il pane può essere semplicemente portato a tavola in cestini portapane.
Altri oggetti come la formaggiera, il piatto di frutta, le mezzelune da insalata o la salsiera vengono portati a tavola solo quando sono necessari.
Per evitare l’effetto antiestetico delle bottiglie di plastica, l’acqua va servita nella caraffa.
Spero che questa guida essenziale per una tavola perfetta ti sia utile nei bei momenti di convivialità che ti aspettano.
Ah! Dimenticavo. Al menù devi pensarci tu. Buon appetito!

Spedizione Gratuita per ordini superiori a € 57,00
+